Articoli

Visita durante il periodo quaresimale e in preparazione della Santa Pasqua del cardinale Augusto Paolo Lojudice al centro di prevenzione oncologica Lilt, accolto dalla presidente Gaia Tancredi, dai medici e dal personale del Centro e accompagnato da suor Nevia delle Monache responsabile della Mensa dei poveri della Congregazione delle Figlie della Carità a San Girolamo e da Massimo Bianchi, collaboratore e volontario  della Mensa e amico della Lilt.

È stata l’occasione per conoscere da vicino l’attività dell’associazione senese, sia nell’ambito educativo per la diffusione della cultura preventiva, sia nella sua funzione sanitaria, con una vasta potenzialità diagnostica.

Il dottor Andrea Stella e la tecnica radiologa Mariangela Zafarana hanno illustrato i servizi dedicati alla quotidiana battaglia contro il cancro del seno.

La dottoressa Cecilia Lucenti ha preannunciato un progetto riservato ai ragazzi disabili che riceveranno al  Centro Lilt trattamenti gratuiti con tecniche di agopuntura.

È stata l’occasione per definire un’intesa fra Lilt e Caritas che porterà all’accoglienza in forma gratuita di persone indigenti che avranno bisogno della consulenza dei medici Lilt e dei relativi controlli diagnostici.

A loro sarà riservato un canale privilegiato, su segnalazione della Caritas o di suor Nevia, alla quale nel frattempo la Lilt ha donato 70 bottiglie di olio di oliva che andranno a favore di famiglie bisognose.

 

“Prevenzione per tutti” è il progetto di solidarietà che vede uniti il Comune di Siena, il Magistrato delle contrade e la Lilt – Lega italiana per la lotta contro i tumori di Siena.

L’intesa permetterà a quei contradaioli che presentano sintomi sospetti e che, per ragioni diverse si trovano in difficoltà economiche, di accedere gratuitamente alle prestazioni diagnostiche del Centro di prevenzione oncologica di viale Europa.

I casi dovranno essere intercettati all’interno delle contrade e subito dopo, attraverso il priore, indicati alla Presidenza della Lilt senese. Con la stessa modalità, e nel più breve tempo possibile, verrà fissato un appuntamento con lo specialista di riferimento.

L’obiettivo di questa campagna di prevenzione è infatti quello di garantire a tutti un accesso equo ai servizi sanitari partendo proprio da chi sta vivendo una particolare situazione di difficoltà.

Il ritardo diagnostico causato dal Covid è diventato un vero e proprio pericolo sanitario: i due anni di pandemia hanno difatti rallentato drasticamente gli screening ostacolando il regolare percorso della prevenzione sui tumori.

“Prevenzione per tutti” – Le interviste.

In foto Francesca Appolloni, assessore alla Sanità del Comune di Siena, la presidente Gaia Tancredi e Carlo Piperno, Priore della Contrada della Lupa, che parla a nome del Magistrato delle Contrade.

“Percorso azzurro” – Lilt for Men è la campagna 2021 di sensibilizzazione dedicata alla prevenzione dei tumori maschili della Lilt.

La conoscenza e la prevenzione delle patologie tumorali della sfera genitale maschile è fondamentale a ogni età. Proprio per questo, la Lilt di Siena dedica il pomeriggio del 29 novembre al percorso azzurro con visite urologiche gratuite.

L’obiettivo è quello di sensibilizzare sull’importanza dei controlli periodici a difesa della propria salute.

Per informazioni e prenotazioni, occorre chiamare la nuova sede in viale Europa 15 al 0577 247259 o scrivere a info@liltsiena.it.

Fonte: Lilt Siena