Il progetto di prevenzione oncologica ''a domicilio'' parte dalle caserme dei carabinieri

Accordo tra LILT Siena e Carabinieri per ciclo visite di prevenzione dei tumoriIl 2020 parte con il progetto di prevenzione oncologica “a domicilio” della Lilt sezione di Siena all'interno delle caserme dei carabinieri. 

Controlli per la prevenzione del melanoma e del tumore al seno

Grazie al rinnovato connubio fra l’Arma e la Lega italiana per la lotta contro i tumori per 10 giornate i medici della Lilt saranno nelle caserme di Siena, Poggibonsi, Montepulciano e Abbadia San Salvatore per sottoporre al controllo dei nei per la prevenzione del melanoma oltre 550 persone fra uomini e donne, i carabinieri e le loro famiglie. 

Saranno 125 le donne che saranno sottoposte al controllo ecografico del seno, per la prevenzione del tumore alla mammella.
Uno screening molto capillare che rilancia con forza il richiamo alla prevenzione e quindi alla diagnosi precoce dei tumori che costituisce l’unica vera arma per individuare in tempo l’insorgenza del cancro, per combatterlo e sconfiggerlo.
Questo messaggio è stato ribadito a tutta la cittadinanza senese dal comandante dei carabinieri di Siena il colonnello Stefano Di Pace e dalla presidente della Lilt di Siena Gaia Tancredi che hanno presentato il progetto davanti alla stampa cittadina, nella prima giornata di visite ai carabinieri nella caserma di Siena, eseguite dalla dottoressa dermatologa Alice Chiantini.