Proteggersi dal sole quando deciderete di esporvi al sole questa estate e controllare i vostri nei, affinchè un medico dermatologo possa stabilire se vi siano degenerazioni che possano condurre a tumori cutanei come i melanomi.

Cosa sono i melanomi e come intervenire

I melanomi sono lesioni cutanee molto insidiose che vanno rimosse il più presto possibile. Ecco perché è così importante sottoporsi alla mappatura dei nei che è possibile eseguire nella struttura della Lilt a Siena, che si trova in strada Massetana Romana 44. Qui troverai un’equipe di validissimi dermatologi che valuteranno l’entità delle eventuali lesioni e potranno intervenire in maniera appropriata.

Intervenire in tempo su un melanoma equivale a salvarsi la vita

PRENOTA CHIAMANDO LO 0577 247259

Il nuovo centro diagnostico mobile della Legatumori di Siena ci è stato messo a disposizione da Superauto concessionaria Honda, Mazda e Hyundai, con sede a Monteriggioni. Con questo mezzo utilissimo la LILT Siena ha la possibilità di svolgere una capillare attività di prevenzione domiciliare su tutto il territorio attraverso i nostri professionisti e i nostri strumenti ecografici, soprattutto mirati alla prevenzione del tumore al seno e del melanoma.

Superauto si schiera così al fianco della Lilt di Siena nella lotta al cancro.

La grande condivisione, amicizia e stima fra la Lilt e Cna Pensionati va avanti: “La Lega Tumori per noi è un punto di riferimento. Essere partner per noi vuol dire fare percorsi condivisi ed avere obiettivi comuni. Non solo una convenzione dunque”, ha sottolineato il presidente dei pensionati Alberto Rossi. “La prevenzione è fondamentale, in particolare per gli anziani” – ricorda il massimo rappresentante della Cna – “purtroppo la sanità pubblica ha ancora costi e tempi di attesa non soddisfacenti. È vero che i nostri pensionati hanno forti sconti alla Lilt, ma la nostra soddisfazione più grande è quella di dare loro tranquillità, con una struttura professionalmente avanzatissima. Da settembre riprenderemo le iniziative congiunte di prevenzione”, ha concluso Alberto Rossi.

Soddisfazione anche della Lilt nelle parole della presidente Gaia Tancredi, che ha ricevuto l’offerta annuale di Cna Pensionati: “Siena è una città solidale e realtà autorevoli come Cna Pensionati sono fondamentali per il nostro scopo principale, che è quello fare prevenzione”.

Scopri di più sulle convezioni di LILT

Il 2 e 3 giugno si svolgerà a Monticiano il “Gran premio dei rioni” nella pista del Tamburo, dove saranno protagonisti molti cavalli e fantini del Palio di Siena. L’iniziativa promossa dall’Associazione Proprietari allenatori e allevatori Cavalli da Palio, presieduta da Massimiliano Ermini, d’intesa con il Comune di Monticano, ha deciso di devolvere 1 euro per ogni biglietto venduto alla Legatumori.

Il nostro ringraziamento va all’Associazione che ha pensato di organizzare un evento che coinvolge tutto il mondo del Palio e soprattutto i proprietari che con tanta passione rendono possibile, anno dopo la anno, la presenza di un nutrito parco cavalli idonei alla Piazza e che ha voluto assegnare una connotazione solidale all’intera manifestazione, sostenendo le nostre attività di prevenzione oncologica che sono rivolte all’intera comunità senese.

E’ attivo all’interno del centro “Prevenzione” Lilt di Massetana Romana, dalla prima settimana di maggio, il servizio di Isteroscopia ginecologica, che avvale della professionalità dottor Ruggero Pulcinella. L’isteroscopia viene eseguita in ambulatorio, senza anestesia, digiuno o preparazione farmacologia, senza esami del sangue ed ha moltissime indicazioni fra cui: sanguinamenti uterini anomali, polipi e fibromi presenti nella cavità uterina, sospetto di aderenze intrauterine.

Il dottor Pulcinella affianca l’operato dei nostri ginecologici, apprezzati professionisti della struttura Lilt: il professor Giovanni Centini, la dottoressa Desy Nannini, la dottoressa Cinzia Mazzoccanti e la dottoressa Paola Parri.

E’ in atto una campagna di prevenzione dei melanomi da parte della Legatumori senese che ha interessato oltre 800 fra carabinieri, poliziotti e finanzieri. Attraverso l’unità mobile e la competenza dei professionisti dermatologi che operano all’interno della struttura di Massetana Romana è stato possibile effettuare le visite a “a domicilio” nelle caserme.

L’intervento ha permesso di intervenire in tempo su un gran numero di nei sospetti, di eseguirne l’asportazione e di evitare una pericolosa degenerazione. Il melanoma è un tumore molto insidioso che può essere evitato solo con controlli adeguati eseguiti da medici competenti. La squadra di dermatologi di Legatumori attiva ogni giorno, dal lunedì al venerdì, per garantire la massima competenza e professionalità.

Il 5 Luglio prossimo l’unità mobile della Legatumori senese raggiungerà Montopoli in Sabina uno dei luoghi colpiti dall’ultimo terremoto per portare i suoi professionisti dermatologici e le strumentazioni necessarie, al fine di effettuare i controlli dei nei per la prevenzione dei melanomi. Il supporto dei medici senesi consentirà alla Lilt di Rieti di smaltire una buona parte della lista di attesa che si è accumulata dopo gli eventi sismici. La Lilt di Siena va dunque in soccorso della sezione Reatina e lo farà anche in altre occasioni con ulteriori specialistiche, per consentire a quelle zone di mantenere alta la bandiera oncologica. ( nella foto la nostra Presidente Gaia Tancredi la Dott.sa Laura Lazzeri e l’Ing. Marco Burroni )

La collaborazione porta molto lontano anche in campo sanitario. Lo dimostra l’intesa fra la Lilt di Siena e quella di Rieti che ha permesso di sottoporre a controlli diagnostici decine e decine di persone,  grazie alla presenza della dottoressa Laura Lazzeri  e del tecnico Alessandro Pilli che hanno reso possibile il trasferimento del mezzo mobile, in cui operano gli strumenti per il controllo dei nei. Il 5 luglio scorso l’unità mobile della Legatumori senese ha raggiunto Montopoli in Sabina, al fine di effettuare i controlli per la prevenzione dei melanomi. Il supporto dei medici senesi ha consentito alla Lilt di Rieti di smaltire una buona parte della lista di attesa che si è accumulata dopo gli eventi sismici. Grande accoglienza da parte del vice presidente Lilt di Rieti Flavio Fosso e il vice Sindaco del Comune di Montopoli in Sabina Valentina Alfei. ” La collaborazione proseguirà in futuro- ha affermato la presidente della Legatumori senese Gaia Tancredi- per dare il nostro sostegno a quelle popolazioni che pur non essendo nel cosiddetto cratere sismico hanno comunque subito danni alle strutture pubbliche e private e che ora hanno bisogno di recuperare anche l’attività preventiva oncologica, a cui in quel territorio la popolazione è molto attenta”.

Il 5 Luglio prossimo l’unità mobile della Legatumori senese raggiungerà Montopoli in Sabina uno dei luoghi colpiti dall’ultimo terremoto per portare i suoi professionisti dermatologici e le strumentazioni necessarie, al fine di effettuare i controlli dei nei per la prevenzione dei melanomi. Il supporto dei medici senesi consentirà alla Lilt di Rieti di smaltire una buona parte della lista di attesa che si è accumulata dopo gli eventi sismici. La Lilt di Siena va dunque in soccorso della sezione Reatina e lo farà anche in altre occasioni con ulteriori specialistiche, per consentire a quelle zone di mantenere alta la bandiera oncologica. ( nella foto la nostra Presidente Gaia Tancredi la Dott.sa Laura Lazzeri e l’Ing. Marco Burroni )

La collaborazione porta molto lontano anche in campo sanitario. Lo dimostra l’intesa fra la Lilt di Siena e quella di Rieti che ha permesso di sottoporre a controlli diagnostici decine e decine di persone,  grazie alla presenza della dottoressa Laura Lazzeri  e del tecnico Alessandro Pilli che hanno reso possibile il trasferimento del mezzo mobile, in cui operano gli strumenti per il controllo dei nei. Il 5 luglio scorso l’unità mobile della Legatumori senese ha raggiunto Montopoli in Sabina, al fine di effettuare i controlli per la prevenzione dei melanomi. Il supporto dei medici senesi ha consentito alla Lilt di Rieti di smaltire una buona parte della lista di attesa che si è accumulata dopo gli eventi sismici. Grande accoglienza da parte del vice presidente Lilt di Rieti Flavio Fosso e il vice Sindaco del Comune di Montopoli in Sabina Valentina Alfei. ” La collaborazione proseguirà in futuro- ha affermato la presidente della Legatumori senese Gaia Tancredi- per dare il nostro sostegno a quelle popolazioni che pur non essendo nel cosiddetto cratere sismico hanno comunque subito danni alle strutture pubbliche e private e che ora hanno bisogno di recuperare anche l’attività preventiva oncologica, a cui in quel territorio la popolazione è molto attenta”.