Si terrà il 24 ottobre sul circuito di Casetta – Castelnuovo Berardenga (SI)  “Go Kart 2021 – Nel segno di Brio”, una delle iniziative solidali dell’ottobre rosa senese, il mese dedicato alla prevenzione del cancro al seno. Il ricavato della manifestazione servirà a comprare un ecografo per la senologia.

“Non solo l’evento di Go Kart, ma anche l’ecografo per la senologia che acquisteremo con il ricavato del 24 ottobre, sarà intitolato ad Andrea Mari – spiega Gaia Tancredi, presidente della Lilt di Siena – tutta la manifestazione sarà nel segno di Brio e della sua allegria contagiosa: l’unico contagio che vogliamo avere”.

Il mese di ottobre è all’insegna della prevenzione dei tumori femminili. La campagna 2021 del “Ottobre Rosa”, per incentivare la diagnosi precoce dei tumori al seno, promossa dalla Lilt di  Siena, in collaborazione con la Cna Pensionati, si arricchisce di un evento di grande interesse rivolto alle donne e non solo. Venerdì 15 ottobre alle ore 18 nell’auditorium Stefano Bellaveglia della Cna, in via delle Arti 4 a Siena, il dottor Mauro Mario Mariani presenterà il libro “Prospettiva Rosea – alla ricerca dell’equilibrio”.

La Lilt di Siena, dunque, presenta un ospite d’eccezione per una giornata all’insegna dell’educazione sanitaria e delle buone abitudini a tavola. Il dottor Mauro Mario Mariani, classe 1963, medico chirurgo, specialista in angiologia, è noto a tutti come “mAngiologo”, considerata la sua attività professionale dedicata all’utilizzo della corretta alimentazione mediterranea come prevenzione e terapia di molte malattie, soprattutto dei tumori.

Tra i massimi esperti in terapia chelante e stress ossidativo, è diplomato in omeopatia, omotossicologia e discipline integrate ed è docente all’Università Cusano di “Alimentazione nella prevenzione delle malattie cardiovascolari”. Opinion leader per il Mass Market, Mariani porta avanti la sua mission di comunicare salute con libri, docenze, pubblicazioni scientifiche, stage formativi, seminari, incontri pubblici, programmi televisivi sui canali Rai tra cui Porta a Porta, Linea Verde, Cose dell’altro geo, E se Domani, Uno Mattina e Buongiorno Benessere. Da sette anni è in qualità di nutrizionista presente ad ogni puntata della trasmissione “Linea Bianca” su Rai1.

Dopo il successo del suo primo libro “Il Tao dell’alimentazione”, grazie all’evoluzione dei suoi studi e un’attenta analisi del mondo femminile, ha cercato con “Prospettiva Rosea – alla ricerca dell’equilibrio” le cause che minano l’integrità e le modalità di recupero dell’equilibrio fisico, psichico e chimico, unica possibilità per il benessere.

“La motivazione fondamentale che mi ha spinto a scrivere questo libro – dice Mariani – è derivata dalla consapevolezza che tante persone sono molto più vecchie biologicamente di quanto lo siano cronologicamente, con conseguenti patologie assolutamente reversibili. La medicina anti-aging si propone, come primo passo, di far corrispondere l’età biologica a quella cronologica. Il vero scopo è quello di riportare indietro l’orologio biologico e creare le condizioni in cui si possa avere un’esistenza produttiva e soddisfacente in ogni fase della nostra vita”.

Gaia Tancredi, presidente della Lilt Siena, spiega che “da sempre grazie all’opera della Lilt il mese l’iniziativa Nastro Rosa del mese di ottobre è una grande occasione per promuovere la diagnosi precoce dei tumori al seno e di tutti gli altri tumori femminili, purtroppo in continuo aumento anche perché negli ultimi due anni concentrandosi tutti sulle misure anti Covid, sono stati trascurati i classici controlli periodici e annuali. Siamo dunque costretti ad affrontare una recrudescenza dell’indice di incidenza dei tumori femminili, anche in giovane età, aspetto che non avveniva da anni.

“L’impegno della Lilt  – continua la presidente – ad essere promuovere la prevenzione primaria con le buone abitudini di vita (dalla tavola all’attività fisica), ma anche ricordare alle donne che è necessario prevenire attraverso i controlli periodici al seno e ginecologici, per voler bene a se stesse e salvarsi la vita: intervenire in tempo è l’unica cura che abbiamo per combattere i tumori”. “L’evento del 15 ottobre – continua – con la presenza del dottor Mariani, è una occasione per comprendere ancor di più quanto la prevenzione sia importante, per la nostra salute nel complesso e in particolare nella lotta ai tumori. Un grazie al dottor Mariani per aver accettato il nostro invito di venire a Siena per spiegare alle donne, e non solo, l’importanza per il benessere dell’equilibrio fisico, psichico e chimico e la medicina anti-aging. E grazie alla Cna, sempre sensibile e vicina alle nostre iniziative, come in questo caso la sezione Pensionati guidata da Alberto Rossi”.

Fonte: Lilt Siena

Anche quest’anno ad ottobre torna il mese dedicato alla prevenzione del tumore al seno, Lilt Siena invita chi più ne ha bisogno a prenotare una visita gratuita.

Inizia l’Ottobre Rosa  il mese della prevenzione del tumore al seno che vede impegnata la Lilt di Siena, come tutte le Lilt italiane, nella promozione delle buone abitudini per prevenire neoplasie e intervenire in tempo sul cancro, affidandosi ai controlli periodici, nelle mani di bravi senologi, dotati di strumentazioni d’avanguardia.

Il tumore al seno è in aumento e ci sono troppe diagnosi tardive dovute al Covid-19. Il tempo perso va recuperato: ecco perché La Lilt di Siena, è contenta di aver registrato il tutto esaurito nella prima giornata di visite gratuite del 9 ottobre 2021 e nella seconda giornata di prevenzione gratuita del tumore al seno del 20 ottobre 2021.

In programma anche una giornata di visite cardiologiche gratuite, un’altra importante opportunità diagnostica soprattutto per chi e’ stato colpito dal Covid. Per prenotare le visite senologica e cardiologiche è necessario chiamare la Lilt al numero 0577 285147 oppure 0577 247259. Ad esaurimento della disponibilità della prima giornata di visite gratuite, ne verrà attivata una seconda alla fine del mese di ottobre, con data da definirsi.

Un appuntamento importante se non imperativo, anche per le più giovani, per vincere insieme uno dei tumori femminili più diffusi e devastanti: una battaglia che LILT porta avanti da sempre e che quest’anno vede supportare la Lilt anche la bravissima Matilde Gioli.

 

 

 

Fonte: Lilt Siena

La IV edizione del “Gran Premio di solidarietà di Tiro a Volo”, organizzato dalle Società di Contrada a Celsa dal 10 al 12 settembre, unisce ancora una volta sport e solidarietà: il ricavato dell’evento – donato alla Lilt Siena – renderà possibile l’accesso gratuito di tutti i contradaioli indigenti ai servizi Lilt per la prevenzione e la lotta contro i tumori.

“Voglio ringraziare di cuore tutti i cacciatori e tiratori che animeranno la manifestazione sportiva – afferma la presidente della Lilt Siena Gaia Tancredi – Sono riconoscente agli organizzatori che si sono dedicati alla preparazione di tutto l’evento che quest’anno vedrà la partecipazione di quasi tutte le contrade. Grazie a questo gesto di generosità potremo potenziare i servizi del Centro di prevenzione oncologica di viale Europa. In segno di riconoscenza la Lilt intende rafforzare il legame con le contrade, garantendo a tutti i contradaioili indigenti e bisognosi di accedere gratuitamente a tutti i servizi del Centro Lilt, i casi saranno segnalati direttamente dai priori alla direzione della Lilt e saranno successivamente presi in carico dai nostri medici”.

GRAN PREMIO SOCIETA DI CONTRADA IL TORNEO DI TIRO A VOLO IN BENEFICENZA PER LA LILT

I contradaioli in difficoltà potranno fare visite di prevenzione per i tumori alla Lilt, grazie al Gran Premio di solidarietà di Tiro a Volo organizzato dalle società di contrada che si terrà dal 10 al 12 settembre al centro sportivo di Celsa.
Viola Carignani

Pubblicato da Radio Siena Tv su Mercoledì 1 settembre 2021

Evocazioni notturne di Eroine, Eroi, Guerrieri & Semidei

Villa di Geggiano Castelnuovo Berardenga – Siena

31 Agosto 2021

visita, degustazione enogastronomica e spettacolo in Villa

La Villa di Geggiano – dei Bianchi Bandinelli, una delle antiche famiglie senesi – è dotata di un Teatro di Verzura, nel quale Vittorio Alfieri durante i suoi soggiorni amava provare le sue tragedie aiutato da amici e ospiti.

La serata prevede un aperitivo nella splendida area adiacente la Villa con vista su Siena e,  successivamente, una degustazione con specialità eno-gastronomiche del territorio servite in tavoli apparecchiati a lume di candela, dove i circa 200 partecipanti assisteranno ad opere di teatro musicale eseguite da allievi, ex-allievi e docenti dell’ ISSM Conservatorio di Siena.

Come accadeva in passato anche a Geggiano, ospiti immaginari della Villa si diletteranno a mettere in scena storie di eroi ed eroine, di guerriere, guerrieri e semidei, richiamati ed evocati dal luogo e dalla raffinata natura circostante ed enfatizzate da luci e da proiezioni architetturali. Tra loro, una grande interprete del teatro d’opera italiano: Laura Polverelli.

Villa di Geggiano

31 Agosto 2021* aperitivo e visita dalle ore 20 cena/degustazione e spettacolo ore 21.30

80€ a persona 140€ coppia / 60€ studenti e gruppi per una capienza massima di 200 posti

PRENOTAZIONI & ACQUISTI orfeocantante@villadigeggiano.com tel +39 327 0303074 tutti i giorni dalle 10-20

PER PRENOTARE inviare una mail con il numero di ingressi richiesto e il recapito per essere ricontattato. La prenotazione sarà valida una settimana

PER ACQUISTARE mandare una mail con i vostri dati incluso il Cf e la ricevuta del pagamento effettuato

BANCA MONTE DEI PASCHI DI SIENA SPA c/c intestato a Villa di Geggiano Servizi oggetto: entrata per Orfeo Cantante in Villa IBAN  IT87W0103014200000013481302 SWIFT/BIC PASCITMMSIE

* in caso di maltempo la serata si svolgerà il giorno dopo, 1° Settembre 

Sempre vicina alla Lilt, la CNA pensionati ha costantemente a cuore la salute dei propri associati ed insieme alla Lilt promuove da anni l’importanza della diagnosi precoce e quindi della prevenzione dei tumori.

Il presidente Alberto Rossi, il vicepresidente Enzo Ciarri e la dipendente Cna Marica Mucciarelli hanno rinnovato l’intesa con la presidente della Lilt Gaia Tancredi, sostenendo l’impegno quotidiano del Centro di viale Europa, con una generosa donazione.

Festeggiamo con te Giuseppe questa stupenda rinascita.

Siamo stati al tuo fianco e lo saremo ancora, certi che la battaglia è già vinta.La tenacia e la costanza, per attraversare l’ultimo miglio, ce l’hai e da vendere. Solo un po’ di riabilitazione e tutto tornerà come prima, anzi meglio di prima.

Non è stata una passeggiata, ma la forza dell’amicizia è stata più potente dell’invasore. Le tue parole, generose e commoventi,  saranno d’incoraggiamento per tante persone che stanno attraversando lo stesso tortuoso cammino.

Orgogliosi di te Gaia Tancredi e lo staff Lilt di Siena

Grande successo della cerimonia di consegna dei premi agli studenti delle scuole superiori senesi  per il concorso “Prevenire è vita che si è svolta nel Cortile del Podestà delle massime autorità cittadine.

Il concorso, organizzato dalla Guardia di Finanza e dal Rotary Club Montaperti a favore della Lilt di Siena, è stato intitolato a Nadia Toffa; e con grande piacere la Lilt ha ospitato il padre e la madre della famosa giornalista delle Iene scomparsa prematuramente, Margherita e Maurizio Toffa, che ieri hanno visitato il centro di prevenzione Lilt in viale Europa 15, incontrando medici e tecnici che operano all’interno della struttura.

Fonte: Toscana Notizie

Un’iniziativa dedicata alle donne cacciatrici in nome della promozione della legalità e della lotta alla criminalità a favore dell’associazione Libera, insieme alla Lilt di Siena il 30 maggio prossimo.

È quella che si svolge domenica 30 maggio nella tenuta senese di Suvignano, nel comune di Monteroni d’Arbia,  tenuta confiscata nel 2007 ad un imprenditore palermitano vicino a Provenzano e dal 2019 affidata in gestione alla Regione Toscana.

A presentare la giornata stamani, la vicepresidente e assessora all’agroalimentare Stefania Saccardi, l’assessore alle politiche per la sicurezza e alla cultura della legalità Stefano Ciuoffo. Con loro, la referente per la Toscana del coordinamento nazionale cacciatrici Fidc (Federazione Italiana della Caccia) Elisa Massei, insieme alla referente e alla vicereferente del coordinamento cacciatrici Fidc per la provincia di Siena rispettivamente Rosa Mostardini e Viola Carignani.

“Le donne di Federcaccia – ha detto la vicepresidente Saccardi – hanno deciso di dedicare una giornata e il suo ricavato a Libera, partner della Regione Toscana nella gestione della tenuta di Monteroni d’Arbia strappata alla mafia, la più importante forse di quelle confiscate. Credo che sia un segnale molto bello da parte delle donne che domenica si esibiranno con i loro cani da ferma e da cerca. Una giornata alla quale partecipa anche la Lilt, e quindi un altro segnale di solidarietà anche a favore della lotta ai tumori. Sarà un’occasione nella quale la tenuta di Suvignano risponderà pienamente alla sua vocazione di laboratorio permanente per la legalità dimostrando che la gestione di questa bella struttura portata avanti da un ente pubblico nel pieno rispetto delle regole e della legalità, funziona e funziona bene”.

“E’ questa visione del territorio quella che stiamo cercando da tempo di promuovere – ha detto l’assessore Stefano Ciuoffo – , questi 640 ettari sottratti alla malavita organizzata e restituiti alla comunità toscana e vissuti pienamente, in maniera attiva e come luogo di incontro. Se noi riusciamo ad essere protagonisti nel recupero delle nostre realtà e dei nostri diritti, siamo i giusti testimoni della legalità. Ancora una volta con iniziative di questo tipo riusciamo a fare insieme solidarietà. Ringrazio Federcaccia perché i contributi di questa iniziativa di caccia ma senza sparo saranno devoluti a Libera che fa della lotta alla criminalità la sua ragion d’essere”

Grazie all’idea del coordinamento nazionale cacciatrici Federcacciatrici Siena e alla collaborazione di Federcaccia Toscana e di Siena, con la calorosa disponibilità della Regione Toscana, domenica nella tenuta saranno di scena le donne appassionate di cinofilia venatoria. Saranno loro a esibirsi in una verifica attitudinale con cani da ferma e da cerca per raccogliere fondi in favore dell’associazione Libera sezione di Siena.

Grazie alla disponibilità di Ente Terre che gestisce la tenuta dove insiste l’azienda faunistico venatoria, è stato possibile mettere in piedi una giornata aperta nella quale è previsto anche uno spettacolo di falconeria.

Tanti gli sponsor che hanno aderito, comprese le aziende agricole del territorio con i prodotti locali che saranno i premi per tutte le partecipanti. Accanto all’incasso delle iscrizioni ci sarà anche una lotteria il cui ricavato verrà interamente devoluto a Libera.

Accanto a Federcaccia, anche il patrocinio dell’Enci (Ente nazionale cinofilia Italiana) e Lega Tumori di Siena per la prevenzione del tumore al seno.

La storia giudiziaria della tenuta, che si estende oggi per 640 ettari tra i comuni di Monteroni d’Arbia e Murlo (una colonica di pregio, altri diciassette edifici e 21mila metri quadrati tra immobili e magazzini, pure una chiesetta di fianco all’edificio principale) inizia con il giudice Giovanni Falcone, che nel 1983 sequestra l’azienda all’imprenditore palermitano Vincenzo Piazza, sospettato di aver rapporti con Cosa Nostra. Il costruttore ne rientra successivamente in possesso. Tra il 1994 e il 1996 arriva il secondo sequestro, assieme ad un patrimonio di ben duemila miliardi di vecchie lire affidato alla gestione di un amministratore giudiziario. Poi, nel 2007, la condanna e la confisca definitiva. Si è rischiato ad un certo momento, anni fa, che la tenuta fosse messa all’asta, con il rischio che potesse tornare alla mafia attraverso prestanome. Poi nel 2019 è arrivata l’assegnazione alla Regione, che la gestisce adesso attraverso Ente Terre, che già si occupa di altre proprietà demaniali o in gestione, fa sperimentazioni in campo agricolo e forestale.

Lilt, Rotary Montaperti e Guardia di Finanza ancora uniti per promuovere la prevenzione fra i ragazzi senesi

La cerimonia di premiazione della seconda edizione del concorso “Prevenire è vita”, riservato agli studenti delle scuole superiori senesi, si svolgerà l’8 giugno alle 18, nel Cortile del Podestà. L’evento è stato organizzato dal Rotary Montaperti e dalla Guardia di Finanza di Siena, a favore di Lilt – Lega italiana per la lotta contro i tumori di Siena – con lo scopo di promuovere fra i giovani i principi fondanti, per adottare e mettere in pratica corretti stili di vita, tanto sul fronte della salute, quanto su quello della legalità.

Il concorso è stato intitolato all’amatissima giornalista delle “Iene” Nadia Toffa, recentemente scomparsa. Alla cerimonia sarà presente mamma Margherita che presenterà l’ultimo libro dedicato alla figlia, intitolato “Ti aspetterò per tutta la vita, pensieri d’amore”.