Che gran cuore i Ragazzi di Siena dell’82. Il gruppo è nato sui social e riunisce più di 100 quarantenni senesi. Durante la prima conviviale che li ha riuniti a cena per celebrare l’unione fra coetanei senesi, tutti i partecipanti hanno deciso di raccogliere fondi per un fine solidale che hanno destinato al potenziamento dei servizi Lilt. Mille volte grazie da tutti noi della Lega italiana per lotta contro i tumori di Siena.

Fonte: Lilt Siena

Novita’ per il Centro Prevenzione della Lilt Siena in viale Europa 15: crescono le specialistiche mediche e cresce la fascia oraria per l’apertura al pubblico.

Da oggi i pazienti potranno accedere agli ambulatori tutti i giorni dal lunedì al venerdì dalle 8.30 alle 19 , eccetto il mercoledì giorno in cui il Centro sarà aperto dalle 9 alle 13 e dalle 14 alle 19.

Per le vostre prenotazioni 0577 247259 oppure 0577 285147.

Sarà alla Lilt Siena dal 20 gennaio 2023 il dietista e personal trainer Federico Ferrandi. Creerà schemi nutrizionali per tutti, anche per gli sportivi, per inquadrare il paziente nella sua migliore dimensione alimentare, al fine di aiutarlo a raggiungere uno stato di salute ottimale e mantenere nel tempo un corretto stile di vita, come vuole la prevenzione primaria. Ferrandi è specializzato anche nei disturbi del comportamento alimentare

Effettuerà alla Lilt la valutazione della composizione corporea mediante un bioimpedenziometro di ultima generazione (BIA In body 720), misurazioni antropometriche, anamnesi alimentare, rilascio schemi educazione nutrizionale e/o programmi di allenamento personalizzati.

L’educazione alimentare è rivolta  a sportivi a livello sia agonistico che amatoriale che necessitano regimi alimentari e programmi di allenamento personalizzati, indispensabili per il raggiungimento di un’adeguata composizione corporea e un’ottimizzazione delle proprie performances sportive.

A soggetti con stati fisio-patologici per i quali la conoscenza della composizione corporea, una buona educazione alimentare e un’attuazione di un adeguato regime alimentare risultano utili a migliore lo stato di salute e la qualità della vita come:

  • Soggetti malnutriti in eccesso (sovrappeso e obesi) o in difetto (sottopeso)
  • Diabetici
  • Con malattie renali ed epatiche
  • Con sindromi metaboliche (dislipidemie ecc.)
  • Con disturbi del comportamento alimentare (anoressici, bulimici, vigoressici) e altro.

Aree di competenza:  Affaticamento cronico, Alimentazione sportiva, Allergie alimentari, Anemia, Anoressia, Bulimia, Candidosi, Celiachia, Cellulite, Colesterolo alto, Colon irritabile, Diabete, Diete chetogeniche, Diete dimagranti, Dislipidemie, Disturbi alimentari, Disturbi gastrointestinali, Diverticoli intestinali, Educazione alimentare, Emicrania, Gastrite, Gonfiore addominale, Gravidanza e allattamento, Intolleranza al lattosio, Intolleranze alimentari, Ipertensione, Ipertrigliceridemia / Trigliceridi alti, Iperuricemia / Acido urico alto, Malattie della tiroide, Malattie dismetaboliche, Malattie epatiche e renali, Menopausa, Morbo di Crohn, Nutrizione pediatrica, Nutrizione vegana, Nutrizione vegetariana, Obesità, Ovaio policistico, Reflusso gastroesofageo, Ritenzione idrica.

Fonte: Lilt Siena

Si è tenuto stamattina al Sacro Cuore di Siena il primo incontro della nuova edizione del progetto “Prevenire è vita” dedicato alle scuole.

“La buona alimentazione” è il tema al centro del concorso “Prevenire è vita” promosso dal Rotary Club Siena Montaperti insieme alla Guardia di Finanza e alla Lilt di Siena su cui studentesse e studenti saranno chiamati a presentare i propri elaborati.

La Guardia di Finanza oggi ha affrontato il tema della contraffazione degli alimenti, argomento necessario per mettere in guardia i più giovani dai rischi legati a cibi contraffatti.

La Lilt di Siena è poi intervenuta con le parole del medico di Medicina Integrata Massimiliano Scapecchi, il quale ha parlato delle “buone abitudini a tavola”, importantissime per una corretta (e futura) prevenzione contro i tumori.

La classe ha interagito attivamente all’interno del dibattito, ponendo domande sempre più interessate e puntuali, confermando ancora una volta l’importanza di questi incontri.

Le lezioni tematiche sono, infatti, fondamentali per imparare a sposare uno stile di vita sano e attivo e seguirlo fin dalla giovane età, per vivere a lungo in salute.

Un’alimentazione corretta è la prima arma che abbiamo contro i tumori.

L’incontro successivo si terrà giovedì al liceo Classico, al liceo Musicale e al liceo delle Scienze Umane.

Il 22 e il 23 ottobre si terrà alla Lizza, nel cuore di Siena, l’ottava edizione del Gran premio dei Go-Kart. L’idea di un percorso dentro la città, accolta e resa possibile dal Comune, nasce dallo storico patron dell’evento Stefano Berrettini che, da tanti anni, si schiera in prima linea nella lotta contro i tumori a fianco della Lilt.

L’edizione 2022 sfilerà per la prima volta intorno alla Fortezza Medicea, lungo un tracciato mai immaginato prima, mentre anche quest’anno (il secondo) la gara sarà nel ricordo dell’amico Andrea Mari, tra le altre cose grande appassionato e pilota di go-kart, benefattore della Lilt con a cuore la battaglia contro le malattie neoplastiche.

La forza del ricordo accompagnerà tutti i colleghi fantini che si cimenteranno nella corsa insieme a capitani, mangini, barbareschi, ex dirigenti e per la prima volta, anche ai correttori delle contrade.

Lo scorso anno, grazie alla donazione ricevuta dopo il palio dei go-kart, la Lilt di Siena ha potuto acquistare un nuovo evolutissimo ecografo, capace di restituire diagnosi molto dettagliate durante i  controlli senologici.

Quest’anno, l’obiettivo della Lilt senese è quello di dotarsi di un secondo ecografo di ultima generazione per sviluppare ulteriormente la sezione ginecologica, nella costante battaglia contro i tumori femminili. Non è un caso, infatti, che l’ottavo palio dei go-kart avvenga proprio a ottobre, mese della prevenzione dei tumori femminili, in particolare di quello al seno, di cui si registrano incrementi costanti.

Tuttavia grazie a diagnosi molto precoci, e quindi alla cultura della prevenzione promossa a Siena e in tutt’Italia dalla Lega italiana della lotta contro i tumori, con la campagna del Nastro Rosa, sempre più spesso si riesce a intervenire in tempo sulle lesioni maligne.

Questo “palio straordinario” di fine ottobre si deve alla sinergia di tanti protagonisti tra cui Canale 3 Toscana che seguirà la competizione; e ancora grazie a Elena Conti, promotrice e organizzatrice della mostra “Cavalli d’autore”, fruibile fino al 23 ottobre al Santa Maria della Scala a Siena; un evento artistico che esalta la bellezza e la potenza dei barberi e che costituisce l’avvio in grande stile di un mese all’insegna della prevenzione.

Non poteva venire celebrato in modo migliore il centenario della Lilt nazionale e il cinquantenario della Lilt senese che guarda al futuro con grande speranza, certa dell’affetto e della generosità di una città dal cuore grande.

È stato presentato oggi l’evento “Alla Lizza per Brio”, edizione nuovissima del Gran Premio dei “Go Kart” che per la prima volta si svolgerà all’interno di un circuito cittadino istituito ad hoc dal comune di Siena (intorno al Parco della Lizza).

La manifestazione, dedicata alla memoria del fantino Andrea Mari detto “Brio”, si terrà sabato 22 e domenica 23 ottobre e il ricavato verrà donato alla Lilt senese proprio in occasione di “ottobre rosa”, mese della prevenzione del tumore al seno attraverso la Campagna Nastro Rosa.

“Il mese della prevenzione dei tumori al seno Nastro Rosa si celebra quest’anno con l’abbraccio di tutta la città – spiega Gaia Tancredi, presidente Lilt Siena con un evento corale che unisce Palio e solidarietà, nel nome della prevenzione oncologica, che donerà ai senesi due giorni ricchi di emozioni. Al nostro fianco avremo il Comune di Siena e tanti protagonisti del mondo del Palio che aiuteranno la Lilt a diffondere in maniera capillare l’importanza della diagnosi precoce nei tumori femminili”.

La campagna “Nastro Rosa” ha come obiettivo quello di sensibilizzare e responsabilizzare le donne (senza limiti di età) sull’importanza della prevenzione e della diagnosi precoce dei tumori della mammella.

Inoltre e soltanto nelle due giornate dedicate alla manifestazione ludico-sportiva sarà possibile acquistare l’ombrello Lilt, nuovo gadget di solidarietà! Nella foto, la presidente Gaia Tancredi e Andrea Stella, senologo della Lilt.

Venerdì 2 settembre a Vitaleta, luogo incantato della Val d’Orcia, si terrà l’evento “Vitaletae Lux”, una serata di musica rock ideata da Stefano Ciatti.

Una band straordinaria composta da musicisti di altissimo livello suonerà capolavori della musica internazionale dedicati alla luce e al sole.

L’evento inizierà alle 19 con l’asta di vini preziosi; seguirà un apericena e il concerto rock prenderà il via alle 21. Il ricavato della vendita dei biglietti del concerto e dell’asta di vini sarà devoluto alla Lilt di Siena che ha come obiettivo il potenziamento dei propri strumenti diagnostici.

C’è ancora tempo per prenotare i biglietti chiamando al 3472646227 o scrivendo a roberto.rappuoli@podereforte.it.

Anche se il sole ha per l’organismo molti benefici, è bene seguire comportamenti adatti a proteggere la pelle e sottoporsi a controlli annuali della cute per la diagnosi precoce del melanoma.

Per prevenire i danni di una scorretta ed eccessiva esposizione solare e per alzare il livello di guardia contro i tumori cutanei e i melanomi, come ogni anno, la LiltLega Italiana per la lotta contro i tumori ha lanciato una campagna di informazione e sensibilizzazione nazionale dal titolo “Proteggi la tua pelle”.

Tra i suggerimenti principali (prevenzione primaria):

  • proteggere la pelle con la crema solare
  • non esporsi al sole nelle ore più calde
  • bere molta acqua
  • effettuare controlli di routine a carattere preventivo

La crema solare va scelta e applicata in base al fototipo di appartenenza; se ad esempio si ha una carnagione bianca, gli occhi azzurri, i capelli biondo-chiaro o rossi e le lentiggini, e inoltre non ci si abbronza mai ma ci si scotta sempre, è bene usare: schermi (cappellini, magliette, occhiali da sole), creme solari con un indice di protezione (SPF) 50+ da applicare ogni due ore e per tutto il periodo dell’esposizione solare.

Fondamentale poi la diagnosi precoce (prevenzione secondaria) e l’autodiagnosi: oltre la metà dei melanomi viene, difatti, individuata attraverso l’autocontrollo, che dovrebbe essere mensile. Un’indicazione sui segnali di allarme del melanoma che rimane sempre valida è la famosa “sigla ABCDE” riferita all’analisi visiva dei nevi:

  • A (Asimmetria)
  • B (bordi irregolari)
  • C (colore policromo)
  • D (dimensione maggiore 6 mm)
  • E (evoluzione – modificazioni)

 

Domenica 10 luglio alle 21 all’interno della Fortezza di Montalcino si terrà il concerto “Donne in Musica”, primo evento a firma “Coesioni”, il progetto di beneficenza nato dall’unione di tre giovani produttori – in foto da sinistra Riccardo Talenti (Talenti), Francesco Ripaccioli (Canalicchio di Sopra), Tommaso Cortonesi (Cortonesi) – legati dall’amicizia e dall’amore per il territorio montalcinese.

L’evento, il cui ricavato sarà interamente devoluto alla LILT di Siena e all’associazione “Hop Hope!”, è stato ideato dal montalcinese Stefano Ciatti e sponsorizzato proprio da Coesioni.

“Donne in Musica” è un omaggio alla figura femminile, una “storia” presentata dalla suggestiva locandina realizzata da Barbara Bonifacio con la collaborazione dall’artista montalcinese Carlotta Parisi.

Tra i protagonisti della serata: Stefano Ciatti (voce narrante), Filippo Zazzeri (voce), Luca Ravagni (sax e tastiere), Massimo Muratori (tromba, flauto e armonica), Diego Perugini (chitarre), Andrea Pinsuti (tastiera e voce), Franco Fabbrini (basso elettrico e voce), Gianluca Meconcelli (batteria), Irene Gonnelli (voce), Ilaria Camaiani (voce), Piera Arena (voce). Direzione artistica: Franco Fabbrini.

Sempre alta l’attenzione alla salute da parte della CNA – Pensionati di Siena che, insieme alla Lilt senese, continua a portare avanti un importante progetto di prevenzione anche domiciliare.
Alcuni giorni fa, infatti, la dottoressa Elisa Gaudini ha eseguito decine di visite otorinolaringoiatriche grazie a questa sinergia che vede uniti il Centro di prevenzione oncologico di viale Europa e la CNA.